Browsed by
Categoria: Turismo

Morowe produkty budowlanka

Morowe produkty budowlanka

W ostatnim czasie nie pyłem co czynić, zatem siadłem zapisze coś o budownictwie na pewnym blogu, potrzebowałem najprzód sprawdzić co zapisują zamiejscowi tudzież się schwytałem w ciągu makówkę. Nic bardziej błędnego jakiś materiał w sieci kto odnalazłem by means ofł szacowny uwati. Na resztkę po prostu zgasiłem przeglądarkę, faktycznie niechybnie iż coraz niejaki kultowy materiał dogoniłem ten, piszą w tym miejscu o Szamba betonowe Iława i sprawach jakiego w rzyciu się na prawdę przydają.

Lavorare nel Turismo

http://www.lavorareturismo.it/news-progetti-turismo/morowe-produkty-budowlanka

Hostess congressuale

Hostess congressuale

In queste ultime settimane, grazie alle schede tecniche fornite da Roberta Garibaldi, docente dell’Università di Bergamo, abbiamo analizzato una serie di determine professionali che operano nel mondo del turismo congressuale, dal Responsabile Centro Congressi fino all’Interprete. Completiamo questa carrellata parlando di una categoria che non passa di certo inosservata durante i congressi, i meeting o gli eventi di varia natura: ci riferiamo naturalmente alle Hostess congressuali. Come avrete modo di scoprire leggendo, la bella presenza da sola non basta per poter ricoprire questo ruolo. Occorre al contrario spirito di sacrificio e una buona preparazione di base. Non a caso tra loro si trovano con sempre maggior frequenza studentesse universitarie. È inoltre opportuno evidenziare che per bella presenza non ci si riferisce semplicemente all’aspetto fisico e ai presunti canoni imposti dai mass media: significa avere sì un aspetto gradevole, ma anche essere dotati di un buon bagaglio culturale, savoir faire, buona educazione, grandi doti comunicative e – perché no? – di un bel sorriso. Che non guasta mai.

I compiti affidati alle hostess

La hostess congressuale è in un genere una ragazza di bella presenza che collabora con gli operatori congressuali durante la fase di realizzazione e svolgimento dell’evento.

Nell’ambito di un evento congressuale la hostess deve, tra le varie attività:
Accogliere gli ospiti e provvedere all’accreditamento degli stessi.
• Orientare gli ospiti all’interno della manifestazione, fornendo informazioni sul programma della giornata, sulla region e su qualsiasi altra esigenza espressa dai partecipanti; a questo scopo, in un momento antecedente all’inizio dell’evento, la hostess deve essere adeguatamente formata dai responsabili organizzativi del congresso.
Gestire il materiale informativo (brochure, cartellette, and so forth.) da consegnare agli ospiti.
• Rendersi disponibile nell’intero corso di svolgimento del congresso per eventuali necessità degli ospiti e/o dei relatori sul palco.
• Assistere gli ospiti durante eventuali attività di svago (per esempio visite turistiche, eventi culturali) o durante gli spostamenti da e verso le strutture ricettive nel caso in cui il congresso abbia una durata superiore alla giornata.

Le competenze richieste

Competenze di base
ottima conoscenza delle lingue
buona cultura generale

Competenze trasversali
predisposizione alla comunicazione
capacità organizzative e di problem solving
versatilità
cortesia e disponibilità
discreta presenza

La formazione

Per svolgere la professione della hostess congressuale non è previsto un titolo di studio in un particolare ambito disciplinare, ma è generalmente richiesto il possesso di un diploma a garanzia di un buon livello di cultura generale.

Per intraprendere la professione sono di norma previsti corsi di formazione interna: in un primo momento si affianca la giovane risorsa ad una figura con esperienza consolidata per inserirla nel ruolo di hostess; vi è poi la formazione specifica per un evento che prevede una o due giornate formative, a seconda della complessità e del tipo di evento.

Non essendo necessarie particolari competenze tecniche, non è necessario aver maturato esperienze precedenti nel settore per intraprendere la professione di hostess congressuale.
Se la risorsa mostra interesse e buone capacità organizzative, vi sono buone prospettive di crescita professionale, nel ruolo ad esempio di operatore congressuale.

Le possibilità di impiego

La caratteristica principale del lavoro della hostess è la non continuità: normalmente non è dipendente, ma viene coinvolta evento per evento con contratti usualmente di collaborazione occasionale o a progetto. Le hostess possono essere selezionate e reclutate sia da enti organizzatori di eventi, sia da agenzie specializzate presenti sul territorio.

Il ritmo di lavoro dipende dall’intensità del periodo congressuale. Può accadere che si organizzino eventi nelle ore serali o nel advantageous settimana, per cui la hostess deve garantire massima flessibilità e disponibilità.

Una professione su misura per le universitarie

La hostess lavora generalmente in piedi e deve risultare discreta nell’aspetto fisico; vengono spesso imposte alle hostess divise da indossare nel corso di svolgimento del congresso.

Il numero di ragazze interessate a intraprendere la professione è in aumento, soprattutto tra le giovani universitarie che intendono conciliare lo studio con un lavoro non continuativo; questo significa che il livello di cultura generale delle hostess congressuali è costantemente in aumento.

a cura di: Roberta Garibaldi
Università degli Studi di Bergamo
Centro studi per il Turismo e l’Interpretazione del Territorio – CeSTIT

Lavorare nel Turismo

http://www.lavorareturismo.it/determine-professionali/hostess-congressuale

turismo in italia

che pubblicità insulsa questa del turismo in italia??? però ho qualche consiglio per voi cari!
Video rating: 4 / 5

turismo in italia

VIAGGIO IN TOSCANA 2014. 2^ PARTE:PISTOIA – di Ennio Mastropietro.
Video rating: zero / 5

Wypasione materiały budowlanka

Wypasione materiały budowlanka

W internecie umieszczony mnogość towarów na temat budownictwa, niemało spośród nich są na prawde drobiazgowe Szamba betonowe Węgrów , wtórego tyle paragrafów jest dozwolone dokładnie wypchnąć aż do koszyka, z jakiej przyczyny w gruncie rzeczy się przebieg zdarzeń? Raz za razem figur w Polsce i w europie natomiast ani świecie ma opcja zapisywania w Necie na blogach, portalach, jederman jaki ma chwilę okresu zapisuje o budownictwie nie mając o tym nawet zielonego zrozumienia. My tacy nie jesteśmy, piszemy bez liku natomiast na concept, na takich blogach gdy ów piszemy owszem linki aż do niezachęcających fajowych artykułów.

Lavorare nel Turismo

L’interprete congressuale

L’interprete congressuale

L’analisi delle determine professionali nel settore nel turismo congressuale non si esaurisce di certo con l’approfondimento dei principali ruoli direttivi e organizzativi. Dopo aver focalizzato l’attenzione sul Responsabile del Centro Congressi, sul PCO (il professional Congress Organizer) e sull’Operatore congressuale, passiamo a fare la conoscenza delle altre professionalità che ruotano intorno a questo comparto. In tale contesto spicca senza alcun dubbio la figura dell’interprete (avevamo già fatto un accenno lo scorso anno, seppur in maniera più generale).
L’apporto dell’interprete è fondamentale in ambito congressuale. Nei convegni o negli altri eventi di respiro internazionale la loro presenza è ovviamente imprescindibile. Tra l’altro con l’Expo2015 ormai alle porte si aprono nuovi orizzonti e opportunità per coloro che già operano in questo mondo o che comunque si apprestano a concludere il loro ciclo di studi linguistici. Ma qual è l’identikit dell’interprete congressuale? Quali le sue mansioni e le competenze richieste? Quali opportunità si possono cogliere? Possiamo cominciare a farci un’thought consultando ancora una volta le schede tecniche proposte dalla professoressa Roberta Garibaldi, docente dell’Università di Bergamo.

Le mansioni dell’interprete congressuale

L’interprete congressuale è la figura che, nell’ambito di eventi internazionali, presta la propria opera di traduzione a ospiti e relatori stranieri.

L’interprete congressuale è chiamato a farsi carico delle mansioni ed attività di seguito indicate:

Effettuare interpretazione simultanea per gli ospiti ed i relatori del congresso da una postazione appositamente dedicata in una cabina insonorizzata con l’impiego di un impianto tecnico per l’interpretazione.

Effettuare interpretazione consecutiva per gli ospiti ed i relatori del congresso, prendendo appunti e traducendo per brani o riassumendo alla fantastic dell’intervento dell’oratore.

Effettuare Chucotage per gli ospiti ed i relatori del congresso, ossia una traduzione simultanea sussurrata all’orecchio dell’ascoltatore senza l’ausilio di impianto congressuale.

Frequentare corsi di aggiornamento nel caso di congressi in cui è previsto l’utilizzo di terminologia tecnica.

Le sue competenze

Competenze di base
Ottima padronanza di più lingue straniere

Competenze tecnico-professionali
Conoscenza delle tecniche specifiche per realizzare la traduzione
Conoscenza degli strumenti tecnologici per le traduzioni
Conoscenza degli argomenti specifici di cui tratta il convegno
Facilità di apprendimento di terminologia specialistica

Competenze trasversali
Capacità di concentrazione
Duttilità
Predisposizioni ai rapporti interpersonali
Capacità di public conversing

Il percorso formativo consigliato

Per esercitare la professione di interprete in ambito congressuale è necessario aver conseguito una laurea (triennale o specialistica) presso una facoltà di Interpreti e Traduttori.

Oltre al percorso formativo obbligatorio, è fondamentale acquisire esperienza nell’ambito dell’interpretariato per avere accesso nel corso della carriera a ruoli da interprete di sempre maggior rilievo, visibilità e responsabilità.

Gli sbocchi occupazionali

Nella maggioranza dei casi l’interprete lavora come libero professionista e riceve un compenso giornaliero e non frazionabile; nelle top fasi del proprio percorso professionale l’interprete può riscontrare discontinuità nella richiesta di servizi di traduzione.

Non esiste un albo professionale a cui iscriversi, ma solo alcune associazioni a livello nazionale, come AITI, Associazione Italiana Traduttori e Interpreti; ANITI, Associazione Nazionale Italiana Traduttori e Interpreti; ASSOINTERPRETI, Associazione Nazionale Interpreti di Conferenza Professionisti.

a cura di: Roberta Garibaldi
Università degli Studi di Bergamo
Centro studi per il Turismo e l’Interpretazione del Territorio – CeSTIT

interpreti

Lavorare nel Turismo

PCO – professional Congress Organizer

PCO – professional Congress Organizer

Sempre grazie al contributo di Roberta Garibaldi, docente dell’Università di Bergamo, proseguiamo l’analisi delle figure professionali che ruotano intorno all’organizzazione degli eventi congressuali. Dopo aver esaminato le caratteristiche del responsabile del centro congressi, attraverso questa scheda tecnica passiamo advert approfondire il ruolo del PCO, il skilled Congress Organizer.
.
L’organizzatore professionale di congressi è colui che si occupa di ogni aspetto legato all’organizzazione di un evento ed è quindi responsabile di tutte le attività advert esso connesse: dalla fase di ideazione alla fase di realizzazione e conclusione dell’evento stesso.

Le mansioni del PCO

IL PCO è chiamato a farsi carico di molte mansioni ed attività, tra cui quelle qui di seguito point out:

• Stringere rapporti con potenziali committenti di congressi, siano essi aziende, associazioni, and many others. seguendo il cliente dal primo contatto alla chiusura dell’evento.
Individuare le esigenze principali espresse dal committente dell’evento.
• Concordare con il committente un budget di spesa.
• Definire un programma di massima delle tempistiche organizzative per ciascun evento.
• Contattare eventuali sponsor, ospiti e relatori.
• Organizzare tutti i servizi collaterali all’evento quali mezzi di trasporto, prenotazioni e/o convenzioni alberghiere, servizio di catering-bar and so on.
Selezionare il personale qualificato per le diverse esigenze congressuali (hostess, sicurezza, and so forth)
• Valutare l’effettiva funzionalità della struttura congressuale prescelta in base alla tipologia del congresso.
• Supervisionare la stampa di brochure o materiale informativo da consegnare agli ospiti.
• Essere costantemente presente presso la struttura congressuale nel corso di svolgimento dell’evento per risolvere eventuali contrattempi.
• Tracciare un bilancio finale relativo all’organizzazione dell’evento, individuando eventuali criticità e, qualora fosse ritenuto necessario, redigere un documento dimostrativo relativo al ritorno economico dell’investimento fatto.

Le competenze richieste

Competenze di base

conoscenza di almeno due lingue straniere
conoscenza delle discipline economiche

Competenze tecnico-professionali

conoscenza delle norme amministrativo-contabili
conoscenza delle tecniche di pubbliche relazioni e di comunicazione
conoscenza del settore turistico
conoscenza delle tecniche di organizzazione di un evento aggregativo

Competenze trasversali

spirito imprenditoriale
predisposizione al lavoro in team
capacità di affrontare eventi non prevedibili
dinamicità
doti di autocontrollo e di flessibilità
capacità organizzative, precisione ed attenzione per i dettagli

Il percorso formativo più indicato

I percorsi universitari che risultano essere adatti per questa professione sono le lauree in turismo e in lingue. Infine è fondamentale che l’organizzatore professionale di congressi abbia un heritage di conoscenze economiche relative al price range che assicurino un efficiente gestione dell’evento.

Al di là della formazione accademica è consigliabile intraprendere corsi di formazione appositamente strutturati per gli organizzatori congressuali, da integrare con un periodo iniziale di tirocinio presso società professioniste.

Le prospettive occupazionali

Il primo passo per intraprendere la carriera di operatore congressuale è quello di iniziare a lavorare presso una società specializzata nell’organizzazione di congressi, inserendosi ad esempio nell’ambito della segreteria organizzativa, oppure ricoprendo il ruolo di hostess.

Quest’esperienza iniziale è fondamentale per acquisire dimestichezza con il settore e per poter accedere in seguito a posizioni di livello più elevato.

L’organizzatore professionale di congressi svolge una serie di attività dinamiche che lo portano advert essere spesso lontano dal proprio ufficio; in molti casi infatti vi sono alcuni aspetti particolari dell’evento che egli non può gestire se non personalmente.

I ritmi lavorativi variano notevolmente sulla base della fase organizzativa: se per gran parte del tempo l’occupazione giornaliera dell’operatore risulta essere nella norma, bisogna considerare che con l’approssimarsi dell’evento possono essere richiesti orari lavorativi flessibili.

L’organizzatore professionale di congressi può essere un lavoratore dipendente di una società che organizza congressi, oppure, se possiede un’approfondita conoscenza del settore e se ha una buona base economica, può lavorare autonomamente.

a cura di: Roberta Garibaldi
Università degli Studi di Bergamo
Centro studi per il Turismo e l’Interpretazione del Territorio – CeSTIT

Lavorare nel Turismo

L’operatore congressuale

L’operatore congressuale

Insieme a Roberta Garibaldi, docente dell’Università di Bergamo, proseguiamo l’analisi delle figure professionali che ruotano nell’orbita dell’organizzazione degli eventi e dei congressi. Dopo aver delineato i ruoli e le prospettive del Responsabile del Centro Congressi e del PCO, il skilled Congress Organizer, nella schede tecnica che segue la docente dell’ateneo lombardo illustra le mansioni affidate all’Operatore congressuale, una figura che avevamo già trattato, ma che al giorno d’oggi ha assunto maggior importanza proprio per by way of della costante crescita di questo segmento di mercato.

Mansioni e obiettivi dell’operatore congressuale

L’operatore congressuale è colui che si occupa dell’organizzazione logistica e pratica di un evento e risponde al Responsabile del centro congressi o al direttore di una società specializzata nell’organizzazione di eventi congressuali.

Le mansioni di questa figura hanno come obiettivo la messa in atto effettiva del congresso.
In particolare l’operatore congressuale, tra le altre cose, deve:
• Contattare eventuali sponsor, ospiti e relatori
Individuare una sede congressuale idonea all’evento.
• Allestire la sede con addobbi o segnaletica.
• Allestire le reception desk.
• Organizzare tutti i servizi collaterali all’evento: deve assicurarsi di un’adeguata presenza di mezzi di trasporto da e per la sede congressuale, coordinando gli spostamenti con le prenotazioni alberghiere; deve inoltre selezionare il catering e i servizi di ristorazione.
• Definire la linea grafica dell’evento, supervisionando la stampa e la consegna di brochure e materiale informativo.
Gestire il personale per le diverse esigenze congressuali: richiedere ad un’agenzia specializzata, o selezionare in prima persona, le hostess, gli addetti alla reception ed eventuali interpreti.

Le sue competenze

Competenze di base
Conoscenza di almeno due lingue straniere
Conoscenza delle discipline economiche

Competenze tecnico-professionali
Conoscenza delle tecniche di pubbliche relazioni e di comunicazione, fondamentali per gestire i rapporti interpersonali ed il lavoro dei propri collaboratori
Conoscenza approfondita delle dinamiche caratterizzanti il settore del turismo congressuale
Conoscenza del settore turistico per poter interagire con consapevolezza con i responsabili di strutture ricettive e aziende di trasporto

Competenze trasversali
Spirito imprenditoriale
Spiccate capacità organizzative
Predisposizione al lavoro in crew
Capacità di affrontare eventi non prevedibili
Doti di autocontrollo e di flessibilità
Precisione ed attenzione per i dettagli

Il percorso di studi consigliato

Per intraprendere la professione dell’operatore congressuale è necessario avere una buona cultura generale che, oltre advert un diploma, può prevedere una laurea almeno triennale in lingue o in self-discipline turistiche.

Per qualunque professione nell’ambito congressuale è comunque consigliabile la frequenza di corsi di formazione specifici, da integrare con periodi di tirocinio presso società professioniste.

Per questi motivi, il primo passo per intraprendere la carriera di operatore congressuale è quello di iniziare a lavorare presso una società specializzata nell’organizzazione di congressi, inserendosi come stagista o come dipendente, nell’ambito della segreteria organizzativa, oppure ricoprendo il ruolo di hostess.

Quest’esperienza iniziale è fondamentale per acquisire dimestichezza con il settore e per poter accedere in seguito a posizioni di livello più elevato, come ad esempio il Pco, il skilled Congress Organizer, figura caratterizzata da maggior autonomia decisionale e strategica rispetto all’operatore.

Le opportunità di lavoro

Questa figura è un lavoratore dipendente presso società numerous nell’ambito congressuale: si può trattare di una società che gestisce una particolare struttura congressuale, e in questo caso la sede di lavoro è spesso sempre la stessa, oppure di una società che organizza eventi in strutture diverse a seconda delle esigenze, il che comporta frequenti spostamenti per l’operatore.

I ritmi lavorativi variano notevolmente sulla base della fase organizzativa: se per gran parte del tempo l’occupazione giornaliera dell’operatore risulta essere nella norma, bisogna considerare che con l’approssimarsi dell’evento possono essere richiesti orari lavorativi flessibili.

a cura di: Roberta Garibaldi
Università degli Studi di Bergamo
Centro studi per il Turismo e l’Interpretazione del Territorio – CeSTIT

operatore congressuale

Lavorare nel Turismo