Browsed by
Autore: admin

Cascate Del Mulino In Toscana

Cascate Del Mulino In Toscana

Distanze – da Roma: 180 km; da Firenze: 200 km; da Orvieto: 75 km. L’auto può essere lasciata nel parcheggio gratuito vicino alle terme, è sterrato e pieno di buche, quindi attenzione all’auto. In alternativa è possibile lasciarla presso l’area di sosta per camper a poche centinaia di metri dalle Cascate del Mulino. Per mangiare e farsi la doccia non ci sono problemi, infatti è possibile usufruire del bar/ristorante accanto al parcheggio. Le docce sono a pagamento. Se siete in camper potete comodamente ritornare all’area di sosta Alveare del Pinzi e mangiare sul vostro mezzo, oppure fare una passeggiata in paese e fermarvi in qualche ristorante tipico per gustarvi piatti della cucina maremmana. Dopo aver visitato Montemerano, ti consigliamo di visitare un altro borgo caratteristico, la bellissima Sovana, un importante centro etrusco, borgo medievale e rinascimentale ma anche sede episcopale. Rimarrai affascinato da questo paese. Sorano è un paesino toscano della provincia di Grosseto a 379 metri sul livello del male offre al turista molti luoghi d’interesse. Innanzitutto, le numerose costruzioni scavate nel tufo, formano parte del Parco archeologico Città del Tufo, dove si trovano necropoli etrusche collegate tra di loro da trincee scavate nella pietra, dette Vie Cave.

Toscana

Tra le cascate naturali più belle e famose troviamo le Cascate del Mulino. Distano circa 60 km da Grosseto e si trovano a poche centinaia di metri dalle terme di Saturnia sono sorgenti di acque termali dove è possibile bagnarsi gratuitamente. Si trovano a solo 6 km dal paese di Saturnia. I bagni termali, sono vene di acqua che attraversano la crosta terrestre in una zona che si estende dal Monte Amiata fino a Roselle e Telamone. Le acque sono ricche di depositi minerali, sopratutto zolfo, il quale gli conferisce un odore particolare. Le acque calde delle cascate di Saturnia hanno una temperatura di 37,5° ed ha sul corpo proprietà terapeutiche e rilassanti. L’acqua sulfurea delle Cascate di Saturnia è ricca di zolfo ed altre sostanze che si trovano solo in natura è particolarmente indicata per utilizzi terapeutici di varie patologie come la psoriasi. Con bagni giornalieri per almeno 7 giorni si potranno ottenere ottimi benefici. Sono considerate tra le migliori terme in Italia. Etruschi e Romani conoscevano le proprietà dell’acqua sulfurea, credevano fosse un dono degli dèi. Le Cascate del Mulino in Toscana sono sicuramente le più famose nella regione.

Non lasciare immondizia, non sporcare è un bene di tutti e va salvaguardato!

Nonostante la piccola estensione del territorio, a Sorano è possibile visitare ben 9 chiese parrocchiali e altrettante chiese minori, tra cui la più antica risalente al XII secolo: la Chiesa di Santa Maria Maggiore. Altri luoghi di carattere religioso sono l’Abbazia Montecalvello, il Convento del Belvedere e il Santuario della Madonna del Cerreto. Infine, per un momento di relax e benessere, vale la pena fermarsi alle Terme di Sorano, dove poter rigenerarsi grazie alle ottime acque termali di questa zona, ma soprattutto all’ottima cucina della Maremma. Nonostante la sua posizione collinare, è consigliabile visitare Sorano durante la primavera o l’autunno, quando le temperature saranno più miti. Servizi: camper service,attacco corrente,toilette,servizi per disabili,docce,lavelli per lavaggio stoviglie e indumenti,lavatrice a gettone,piccolo punto ristoro (servizio bar,pane fresco ecc.),tabaccheria,parco giochi,spazio barbecue,bus navetta per le Terme e le Cascatelle ogni ora. Non usare costumi di qualità, l’odore dell’acqua sulfurea è molto persistente anche dopo diversi lavaggi, non vale la pena rovinarlo. Usare scarpe in gomma tipo quelle da mare, le rocce sono scivolose a causa delle alghe che si creano nell’acqua calda, il rischio di cadere esiste, inoltre proteggono i piedi dal rischio di tagliarsi con qualche sasso appuntito. Proteggere la pelle con crema solare, nei mesi estivi il sole picchia forte non solo al mare! Alle Cascate del Gorello, essendo terme libere non esistono controlli, quindi occhio a non lasciare incustoditi i propri effetti personali. Non lasciare immondizia, non sporcare è un bene di tutti e va salvaguardato! Noi di Famiglia in Fuga consigliamo di andarci almeno una volta, vale davvero la pena visitare una delle terme più belle d italia. Il consiglio è di andarci durante i giorni feriali in quanto le terme libere di Saturnia sono meno affollate.

Il Giro d’Italia saluta la Maremma e, zigzagando tra le Colline del Fiora e le rocche tufacee, regala ancora tante emozioni. La tappa di ieri, la quarta, ha visto i corridori partire da Orbetello in direzione Frascati. La carovana rosa ha attraversato corso Italia e via Donatori del Sangue offrendo agli appassionati del ciclismo un giro d’onore che ha emozionato tutti. Il chilometro zero era fissato alle Quattro Strade. Alle 11,36 il via ufficiale. Da lì si è cominciato a pedalare sul serio. Prima sfida, il gran premio della montagna a Manciano. In tantissimi si sono riversati sulla strada regionale 74. Un tifo senza età: a bordo strada c’erano insieme nonni e nipoti, chi aveva portato una gigantesca bandiera dell’Italia nella zona del Priorato, chi indossava cappellini, magliette e fischietti rosa. Polverosa e Marsiliana hanno salutato il giro con striscioni, palloncini e applausi. Manciano ha accolto il Giro come si aspetta una festa. Per l’occasione il Caseificio ha confezionato forme di formaggio in rosa. Il Pedale mancianese ha organizzato un percorso per i bambini. Spettacolare l’arrivo a Pitigliano. Una marea di persone si è riversata per le strade. Adulti e bambini, l’abbraccio ai corridori è stato davvero senza età. La bellezza del paese, arroccato sul tufo, non è passata inosservata all’elicottero della Rai che dall’alto riprendeva la corsa e che ha indugiato per alcuni minuti sul paese come se non volesse andare più via.